La finanza agevolata – Bando Marchi +3

Se vuoi guardare il video scorri fino alla fine dell’articolo!

Una delle principali opportunità per le imprese è sicuramente la finanza agevolata, cioè tutti quegli interventi a livello regionale, nazionale o comunitario che hanno l’obiettivo di mettere a disposizione delle imprese nuovi fondi, al fine di favorire nuovi investimenti o determinate tipologie di spese.

In quest’ottica, è molto interessante il Bando Marchi +3, con cui il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), concede agevolazioni in favore delle PMI italiane al fine di estendere all’estero (sia a livello dell’Unione Europea che a livello internazionale) i propri marchi. Allo scopo, vengono previste due specifiche misure:

  1. Misura A – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale);
  2. Misura B – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

In particolare, il bando prevede l’agevolazione per le spese relative a:

  1. Progettazione del marchio (per la Misura A) e progettazione del marchio nazionale/EUIPO utilizzato come base per la domanda internazionale (per la Misura B);
  2. Assistenza per il deposito effettuata da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati o da un centro PATLIB – Patent Library; 
  3. Ricerche di anteriorità per verificare l’eventuale esistenza di marchi identici e/o di marchi simili che possano entrare in conflitto con il marchio che si intende registrare;
  4. Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione;
  5. Tasse di deposito presso EUIPO (per la Misura A) o presso UIBM o EUIPO e presso OMPI per la registrazione internazionale (per la Misura B).

In entrambi i casi, ai fini dell’ammissibilità delle spese, le stesse devono essere state sostenute (quindi fatture emesse e pagamenti effettuati) dopo il 01.06.2016 e, comunque, in data antecedente alla presentazione della domanda.

L’agevolazione è concessa fino all’80% per la registrazione a livello europeo e fino al 90% per la registrazione in USA o CINA delle spese ammissibili sostenute e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio.

Infine, le domande di ammissione alle agevolazioni previste dal Bando Marchi +3 potranno essere inviate dal 10.06.2020 (originariamente il termine previsto era il 07.03.2020, poi variato in seguito all’inizio dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 al 06.05.2020 e, infine, rinviato di un ulteriore mese).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...